Recupero delle risorse inutilizzate del Fondo Nazionale AIFA 5%

Il Fondo 5% per le malattie rare, che consente l’accesso a medicinali non ancora commercializzati in Italia e che rappresentano una speranza di cura per pazienti affetti da malattie rare e gravi, è alimentato dalle spese di marketing delle aziende farmaceutiche (congressi, informazione medico scientifica, ecc.), spese che, a causa della pandemia, si sono fortemente ridotte rendendo disponibili nel 2021 “solo” 10,5 milioni rispetto, ad esempio, ai 20 milioni del 2010.

Ricordiamo che a novembre 2021 è stata temporaneamente sospesa l’attività di valutazione dell’agenzia proprio per far fronte all’aumento delle richieste e al decremento del fondo.

La determina pubblicata il 30/03/22 in GU serve per recuperare le risorse inutilizzate in relazione ai trattamenti mai iniziati o interrotti anticipatamente rispetto ai quali non è stato chiesto mai il rimborso o solo il rimborso parziale.

Cosa dice il provvedimento di autorizzazione all’accesso Fondo 5% appena emanato

Per le autorizzazioni al fondo autorizzate fino al 31/12/2019 e per i quali non è stato ancora richiesto rimborso (integrale o parziale) ➜ AUTORIZZAZIONE REVOCATA

Per le autorizzazioni al fondo autorizzate tra il 1/1/2020 ed il 30/09/2021 ➜ possono richiedere rimborso parziale o integrale entro il 31/05/2022

Per le autorizzazioni al fondo autorizzate a partire dal 1/10/2021 ➜ devono richiedere il rimborso entro 60 giorni dal trattamento e comunque non oltre gli 8 mesi dall’autorizzazione

Per rileggere le informazioni relative ai Nuovi criteri di accesso al fondo 5% della Legge 326/2003 consulta il nostro articolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *